KLIKKA IL BANNER PER PASSARE AL VIDEO

* Nome: Agostino
* Eta:31
* Citta:Montecatini Terme
* Non mi piace:Doppie facce
* Mi piace:Libertà
* Film:Horror
* Libro:La Favola di Cristo
* Colore:Nero
* Frase:Meglio primi all'inferno che secondi in paradiso




Movimento Anarchico Volontario Antiautoritario Felizzanese Fottutamente Antipatico Noncurante Comunitario Umanitario Liberal Pacifista

BLOG NEWS per il "TIBET LIBERO!"














Questo BLOG non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001. Alcune delle immagini pubblicate sono tratte da internet: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, comunicatelo che provvedero' alla loro pronta rimozione. La riproduzione degli articoli è libera purché non sia modificato l'originale e se ne citi sempre la fonte. Art. 21 della Costituzione Italiana: “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure".




















www.e-referrer.com
online
preferiti

Best american blogs - Blog for USA!


14 febbraio, 2010

Storie di gangster: Al Capone La strage di San Valentino



I newyorchesi non rimasero con le mani in mano e il 7 settembre uccisero Tony Lombardo, il cui posto di presidente dell’Unione Siciliana di Chicago venne preso da Pasquale Lolordo. Qualche mese dopo anche lui fu ucciso da “amici” che lo andavano a trovare a casa sua. Stessa sorte toccò anche ad Aiello, suo successore, nell’ottobre del 1930 e ad Agostino Loverdo. Ebbe invece fortuna Phil D’Andrea, uomo di Capone, che resse a lungo la carica e che morì anni dopo di morte naturale. Tra il 1927 e il 1928 Capone iniziò due trasferimenti: con il primo spostò il suo quartier generale all’Hotel Lexington, con l’altro iniziò a pensare alla sua vita da “pensionato” in Florida, dove si fece costruire una villa principesca a Palm Island.

Il Lexington era la sede e il motore di un’organizzazione pressocchè perfetta, che faceva guadagnare a Capone oltre 100 milioni di dollari l’anno soltanto con le attività legate alla “protezione”. Guadagni che iniziarono ad attirare l’interesse sempre crescente degli uffici dell’FBI che si occupava di frodi fiscali. Il 1928 fu un anno tutto sommato tranquillo, ma il 1929 si aprì subito con uno dei fatti di sangue più noti di tutto il Novecento: la strage di San Valentino. Il 14 febbraio di quell’anno, in una Chicago coperta dalla neve, Capone si sbarazzò definitivamente degli irlandesi: i capi di quello che rimaneva delle bande Moran, Weiss e O’Banion vennero fucilati di spalle in un piccolo garage. Ognuno dei sette morti venne trovato con almeno 50 proiettili in corpo.

A dire il vero per lungo tempo si pensò che Capone fosse estraneo alla strage: un po’ perché quello stesso giorno lui si trovava a Miami, convocato da un giudice federale che voleva vederci chiaro sui suoi introiti. E un po’ perché alcuni testimoni oculari videro aggirarsi attorno al garage – sia perima che dopo l’esecuzione – una pattuglia della polizia.



Per alcuni anni la tesi che a alcuni rappresentanti dell’ordine avesssero deciso di chiudere la bocca per sempre a gente che sapeva troppo sugli affari legati al contrabbando di alcol ebbe moltissimi sostenitori. Solo nel 1969 un vecchio gangster, Alphonse Karpis, confermò che la paternità dell’azione era da attribuire a Capone. Unico “sopravvissuto” alla strage fu Bugs Moran, ma fu soltanto un colpo di fortuna: Bugs infatti assomigliava moltissimo ad Al Weishank, che molto probabilmente fu ucciso al posto suo. Moran fuggì da Chicago il giorno stesso e non tornò mai più.

Etichette: , ,

Links to this post:

<\$BlogItemBacklinkCreate\$>

Comments on "Storie di gangster: Al Capone La strage di San Valentino"

 

Anonymous オテモヤン said ... (11:08 AM) : 

オナニー
逆援助
SEX
フェラチオ
ソープ
逆援助
出張ホスト
手コキ
おっぱい
フェラチオ
中出し
セックス
デリヘル
包茎
逆援
性欲

 

post a comment

<body><script type="text/javascript"> function setAttributeOnload(object, attribute, val) { if(window.addEventListener) { window.addEventListener('load', function(){ object[attribute] = val; }, false); } else { window.attachEvent('onload', function(){ object[attribute] = val; }); } } </script> <div id="navbar-iframe-container"></div> <script type="text/javascript" src="https://apis.google.com/js/plusone.js"></script> <script type="text/javascript"> gapi.load("gapi.iframes:gapi.iframes.style.bubble", function() { if (gapi.iframes && gapi.iframes.getContext) { gapi.iframes.getContext().openChild({ url: 'https://www.blogger.com/navbar.g?targetBlogID\x3d37858409\x26blogName\x3dBLOG+NEWS\x26publishMode\x3dPUBLISH_MODE_BLOGSPOT\x26navbarType\x3dLIGHT\x26layoutType\x3dCLASSIC\x26searchRoot\x3dhttp://newsfuturama.blogspot.com/search\x26blogLocale\x3dit_IT\x26v\x3d2\x26homepageUrl\x3dhttp://newsfuturama.blogspot.com/\x26vt\x3d-1787087614375974081', where: document.getElementById("navbar-iframe-container"), id: "navbar-iframe" }); } }); </script><!-- --><div id="b-navbar"><a href="http://www.blogger.com/" id="b-logo" title="Go to Blogger.com"><img src="http://www.blogger.com/img/navbar/1/logobar.gif" alt="Blogger" width="80" height="24" /></a>=form id="b-search" action="http://www.google.com/search"><div id="b-more"><a href="http://www.blogger.com/" id="b-getorpost"><img src="http://www.blogger.com/img/navbar/1/btn_getblog.gif" alt="Get your own blog" width="112" height="15" /></a><a href="http://www.blogger.com/redirect/next_blog.pyra?navBar=true" id="b-next"><img src="http://www.blogger.com/img/navbar/1/btn_nextblog.gif" alt="Next blog" width="72" height="15" /></a></div><div id="b-this"><input type="text" id="b-query" name="q"><input type="hidden" name="ie" value="UTF-8"><input type="hidden" name="sitesearch" value="largadoemguarapari.blogspot.com"><input type="image" src="http://www.blogger.com/img/navbar/1/btn_search.gif" alt="Search" value="Search" id="b-searchbtn" title="Search this blog with Google"><a href="javascript:BlogThis();" id="b-blogthis">BlogThis!</a></div></form></div><script type="text/javascript"><!-- function BlogThis() {Q='';x=document;y=window;if(x.selection) {Q=x.selection.createRange().text;} else if (y.getSelection) { Q=y.getSelection();} else if (x.getSelection) { Q=x.getSelection();}popw = y.open('http://www.blogger.com/blog_this.pyra?t=' + escape(Q) + '&u=' + escape(location.href) + '&amp;amp;amp;amp;amp;amp;amp;amp;amp;amp;amp;amp;amp;amp;n=' + escape(document.title),'bloggerForm','scrollbars=no,width=475,height=300,top=175,left=75,status=yes,resizable=yes');void(0);} --></script><div id="space-for-ie"></div><!-- --><div id="b-navbar"><a href="http://www.blogger.com/" id="b-logo" title="Go to Blogger.com"><img src="http://www.blogger.com/img/navbar/1/logobar.gif" alt="Blogger" width="80" height="24" /></a><form id="b-search" action="http://www.google.com/search"><div id="b-more"><a href="http://www.blogger.com/" id="b-getorpost"><img src="http://www.blogger.com/img/navbar/1/btn_getblog.gif" alt="Get your own blog" width="112" height="15" /></a><a href="http://www.blogger.com/redirect/next_blog.pyra?navBar=true" id="b-next"><img src="http://www.blogger.com/img/navbar/1/btn_nextblog.gif" alt="Next blog" width="72" height="15" /></a></div><div id="b-this"><input type="text" id="b-query" name="q"><input type="hidden" name="sitesearch" value="largadoemguarapari.blogspot.com"><input type="image" src="http://www.blogger.com/img/navbar/1/btn_search.gif" alt="Search" value="Search" id="b-searchbtn" title="Search this blog with Google"><a href="javascript:BlogThis();" id="b-blogthis">BlogThis!</a></div></form></div><script type="text/javascript"><!-- function BlogThis() {Q='';x=document;y=window;if(x.selection) {Q=x.selection.createRange().text;} else if (y.getSelection) { Q=y.getSelection();} else if (x.getSelection) { Q=x.getSelection();}popw = y.open('http://www.blogger.com/blog_this.pyra?t=' + escape(Q) + '&u=' + escape(location.href) + '&amp;amp;amp;amp;amp;amp;amp;amp;amp;amp;amp;amp;amp;amp;n=' + escape(document.title),'bloggerForm','scrollbars=no,width=475,height=300,top=175,left=75,status=yes,resizable=yes');void(0);} --></script><div id="space-for-ie"></div>